Pernottamenti nelle viviendas vacacionales maggio + 5.6%


Pernottamenti nelle viviendas vacacionales maggio + 5.6%

I pernottamenti nelle viviendas vacacionales delle Isole Canarie sono aumentati del 5,6% su base annua nel mese di maggio, raggiungendo quota 1,7 milioni, secondo i dati pubblicati martedì dall’Istituto Nazionale di Statistica (INE).

Per quanto riguarda le zone turistiche, l’Isola di Tenerife è stata la destinazione preferita, con oltre 657.000 pernottamenti.

Le località turistiche con il maggior numero di pernottamenti sono state Arona (Tenerife), San Bartolomé de Tirajana (Gran Canaria) e Tías (Lanzarote).

In tutta la Spagna, i pernottamenti nelle strutture ricettive non alberghiere (appartamenti, campeggi, alloggi di turismo rurale e ostelli) sono aumentati del 9,6% a maggio rispetto allo stesso mese del 2023, superando gli 11,5 milioni.

In dettaglio, i pernottamenti sono aumentati in otto degli ultimi nove mesi, con l’eccezione di aprile, quando hanno subito un calo del 17,2%, attestandosi a 9 milioni.

I pernottamenti dei residenti sono cresciuti del 12,6% e quelli dei non residenti del 7,9%, con una permanenza media di 3,4 pernottamenti per viaggiatore.

A maggio, i pernottamenti negli appartamenti turistici sono aumentati del 4,1%, quelli nei campeggi del 16,1%, quelli nel turismo rurale del 16,7% e quelli negli ostelli del 13,1%.

L’indice dei prezzi degli appartamenti turistici (IPAP) è aumentato del 7,3% a maggio rispetto allo stesso mese del 2023. L’indice dei prezzi dei campeggi (IPAC) è cresciuto del 5,1% e l’indice dei prezzi del turismo rurale (IPTR) del 5,6%.

Gli appartamenti crescono A maggio, i pernottamenti negli appartamenti turistici sono aumentati del 4,1%, con un incremento del 5,1% per i residenti e del 3,7% per i non residenti. Tuttavia, la permanenza media è diminuita del 10,9%, attestandosi a 4,3 pernottamenti per viaggiatore.

Nel mese di maggio è stato occupato il 33,1% dei posti offerti, il 6,5% in più rispetto al 2023. Il grado di occupazione nei fine settimana è stato del 37,3%, con un aumento del 6,0%.

Il 74,1% dei pernottamenti è stato effettuato da viaggiatori non residenti, con il Regno Unito come principale mercato di emissione, rappresentando il 35,5% del totale.

16% in più per i campeggi A maggio, i pernottamenti nei campeggi sono aumentati del 16,1% rispetto allo stesso mese del 2023, con un incremento del 20% per i residenti e del 12,4% per i non residenti.

Nel mese di maggio è stato occupato il 39,3% delle piazzole offerte, il 10,8% in più rispetto al 2023. Il tasso di occupazione nei fine settimana è stato del 41,8%, con un aumento del 9,6%. Il 50,1% dei pernottamenti è stato effettuato da viaggiatori non residenti, con la Germania come principale mercato di emissione, rappresentando il 25,1% del totale.

La destinazione preferita dai campeggiatori è stata la Catalogna, con oltre 1,8 milioni di pernottamenti e un aumento del 19,5% su base annua. La Comunità Valenciana ha raggiunto il più alto livello di occupazione, con il 61,1% delle piazzole offerte.

Per quanto riguarda le zone turistiche, la Costa Blanca (Alicante) è stata la destinazione preferita, con oltre 754.000 pernottamenti e il tasso di occupazione più elevato, pari al 75,2%. Le località turistiche con il maggior numero di pernottamenti sono state Benidorm, Mont-Roig del Camp e Tarragona.


Lingua/ Idioma/ Language»