leggoTper chi avesse bisogno di vendere un bene in Italia essendo residente a Tenerife.
Esistono due soluzioni:

SOLUZIONE A. Andate da un notaio e vi fate fare una “procura a vendere” con apostille che deve essere tradotta da un traduttore giurato accreditato e legalizzata (per poterla inviare all’estero). Costo circa 250 euro complessivi.

SOLUZIONE B. Vi fate spedire dall’Italia l’atto di vendita (nel caso di un auto libretto e CdP), prendete appuntamento con il consolato per “autenticazione firma” e firmate il documento di fronte a pubblico ufficiale che firma a sua volta e timbra. Costo 10/15 euro per le spese postali.

Importante sapere che la soluzione A è quella che spesso viene consigliata ufficialmente, ma la soluzione B è quella indicata sia dal ministero degli Esteri italiano che dall’Ambasciata di Madrid. L’autenticazione della firma è una procedura prevista per legge e già utilizzata a Tenerife a costo zero.

Si è parlato di procura a vendere, ma è consigliabile che tutti coloro che per qualunque motivo avessero bisogno di compiere atti per i quali viene “chiesta”una procura e una traduzione giurata di informarsi prima presso l’ambasciata italiana a Madrid. Questo è il link
http://www.consmadrid.esteri.it/Consolato_Madrid/Menu/In_linea_con_utente/Modulistica/Modulistica.htm#moduli-passaporti

Qui trovate tutta la modulistica per poter fare iscrizione all’ AIRE, rinnovo passaporti, atti notarili, successioni, stati civili etc….

Share Button

Lascia un commento