lTaxe Canarie hanno titolo di “Estrema Periferia d’Europa”

Con questo termine si identificano alcune zone europee che, per la loro distanza dal centro, con i conseguenti maggiori costi per trasporti, dislocamenti e approvvigionamenti, devono offrire a cittadini e imprese alcuni vantaggi per diminuire gli inconvenienti della posizione geografica. L’Arcipelago Canario fu una delle più importanti zone a ricevere questa qualifica.

condizioni fiscali vantaggiose fra cui la esenzione dall’applicazione dell’I.V.A., sostituita da una tassa locale chiamata I.G.I.C., Imposta Generale delle Isole Canarie.

L’imposta indiretta che grava sulle transazioni interne tra i residenti nelle isole è l’IGIC, la cui aliquota normale è del 7%.

La liquidazione dell’IGIC funziona come per l’IVA.

l’ IGIC ha una doppia funzione: quello di sostituire effettivamente l’IVA, anche se con un meccanismo più semplice, e quella di dazio doganale. È necessario menzionare che, per la sua peculiare condizione all’interno della Comunità Europea, Canaria, a differenza degli altri Paesi, ha la libera circolazione delle persone ma non delle merci. Difatti esiste una dogana extracomunitaria a cui sono assoggettate tutte le importazioni, anche quelle di privati cittadini.

Ecco le aliquote irpef canarie che sono comunque proporzionali:

Irpef

esistono tuttavia sgravi fiscali che abbassano tantissimo l’imponibile

  • se alle canarie nasce un figlio sgravi 300 euro dalla dichiarazione?
  • Se hai un figlio che studia su un altra isola dell’arcipelago sgravi 1700 euro
  • Una famiglia sgrava 5141 euro solo per il fatto che deve mangiare…
  • Sgravi altri 1980 eur per ogni figlio minore di 13 anni ( solo per il fatto che deve mangiare…)
  • Sgravi 1500 euro per ogni figlio a carico che abbia piú di 15 anni ( solo per il fatto che deve mangiare)
  • Se hai almeno 3 figli diventi famiglia numerosa ed accesi ad ulteriori sgravi
  • Puoi decidere se presentare la dichiarazione separata per coniuge oppure unita a secondo di come piú ti convenga
  • Se hai piú di 65 anni e lavori vengono applicate riduzioni doppie rispetto a normali lavoratori ( prolongación de la vida laboral)
  • I costi del mutuo relativi alla casa li puoi scaricare se ci vivi ( prima casa) ma anche se e’ necessario spostarti di casa alla ricerca di lavoro ( esempio su altra isola)
  • Se fai donazioni le deduci
  • Se guadagni meno di  28.000 euro NETTI / anno e stai pagando un affitto,  tra governo autonomo canarie e governo statale ti scontano fino a 800 euro dalle imposte
  • Se hai un coniuge a carico dividi l’imponibile tra i 2 coniugi e scendi quindi di aliquota irpef canarie .

Spero avrai capito che le tasse alle canarie sono estremamente piú basse che in italia nonostante le aliquote irpef canarie siano comparabili con quelle del bel paese quindi se tenterai di farti una simulazione solo sulla pura base dei numeri sbaglierai clamorosamente

Le aliquote, in linea di massima e con molte eccezioni, sono sempre state tre: 0% su tutti i consumi basilari, come energia, benzina, acqua e telefonia, del 2% sulle merci e del 5% sui servizi. Siccome i bar e i ristoranti sono considerate imprese di servizi assoggettate al 5%, i turisti, vedendo questa percentuale sugli scontrini, hanno sempre dedotto che fosse l’unica aliquota esistente. Nel 2001 ci fu una prima modifica con l’aggiunta di due aliquote del 9% e del 13% per eliminare le falsate immatricolazioni di auto. Prima di allora, la maggior parte delle imprese spagnole avevano una filiale in Canaria per comprare e immatricolare quì macchine e furgoni, con un costo molto più contenuto. Da Luglio 2012, sulla spinta della crisi, le aliquote sono state incrementate dal 2 al 3%, dal 5 al 7%, aggiungendo un mezzo punto alle altre due e spostando alcuni servizi dallo 0% al 7% (ad esempio le commissioni bancarie).

tutte le vendite di merci fatta da imprese al dettaglio operano in esenzione IGIC, cioè, i consumi non sono gravati. Questa comporta anche minore lavoro per il Governo Canario perchè, essendone soggetti solo i grossisti, deve gestire e controllare un numero molto più basso di dichiarazioni.

IN COSA CONSISTONO I VANTAGGI DI TASSAZIONE ISOLE CANARIE

Le Canarie essendo una Comunita’ Autonoma anche se fa parte della Spagna, ha avuto sempre una tassazione favorevole rispetto alle altre regioni spagnole. Il regime fiscale delle Canarie prevede per le imprese la possibilita’ di usufruire di una tassazione con un aliquota del 4%. Quindi uno dei migliori regimi fiscali europei se non il migliore oggi. Inoltre, nelle Isole Canarie l`IVA (IGIC) e’ del 7 % per molti prodotti e servizi fino a toccare l`aliquota massima di 13,5 % per prodotti di lusso o non di prima necessita’ e in alcuni casi dello 0% per le nuove tecnologie e servizi informatici. Ovviamente, tutto cio’, di per se offre molti vantaggi agli imprenditori che stanno considerando di aprire una societa’ alle Canarie.

Oltre il regime fiscale a bassa tassazione le Isole Canarie offrono il vantaggio di avere sempre una temperatura media sui 22/24 gradi per tutto l`anno. Non ci sono eventuali spese di riscaldamento e comunque il costo della vita e’ piu’ basso rispetto all`Italia. Non ci sono spese per vestiario di tipo autunnale ed invernale. Questa situazione si riflette anche su una riduzione delle spese di conduzione (riscaldamento) e manutenzione sul proprio immobile. Costo della vita contenuto rispetto al trend Italiano e medio dell`Europa.

Alle Canarie non c`e’ smog, sia grazie ad una politica di preservazione dell`ambiente che per la continua ventilazione; inquinamento acque e terreni inesistenti. La tutela dei cittadini canari non riguarda solo la salute ma anche la sicurezza, grazie ad un sistema di prevenzione e controllo la delinquenza e gli atti violenti sono praticamente inesistenti. L`ottimo livello della qualita’ della vita e’ infatti una prerogativa molto importante ed apprezzata dagli imprenditori ed investitori.

Il Regime Economico e Fiscale delle Isole Canarie (REF) prevede quindi una varieta’ di incentivi fiscali per la creazione e sviluppo di nuove imprese autorizzate dall`Unione Europea e dalla legge spagnola per compensare la propria posizione periferica. Alcuni vantaggi e incentivi fiscali dovuti alla tassazione isole Canarie sono la assenza di tasse per trasferimenti patrimoniali e atti giuridici documentati per le nuove societa’ domiciliate nelle Isole Canarie. In alcuni casi no IVA (IGIC) per l`acquisto di beni d`investimento. Riduzione dell`imponibile fino al 90% degli utili non distribuiti che vengono utilizzati per l`acquisto di immobili alle Isole Canarie. Taglio del 50% sulle tasse societarie e sull` IRPEG per la vendita di prodotti delle Isole Canarie. Quindi per i prodotti agricoli, industriali, pesca e allevamento. Riduzione della tassazione delle societa’ e IRPEG per gli investimenti fatti nelle Isole Canarie.

Tutto questo regime di tassazione isole Canarie rende questi luoghi pur considerati Paradisi Fiscali appetibili per l´esercizio di attivita’ di investimento ed imprenditoriali svolte legalmente. Il REF canario contiene una serie di incentivi e deduzioni fiscali relativi alla creazione e sviluppo delle attivita’ d`impresa, contemplati nella normativa spagnola ed autorizzati dalle istituzioni della UE: •Esenzione della tassa sui Trasferimenti Patrimoniali e Atti Giuridici Documentati per le Societa’ di nuova costituzione domiciliate alle Canarie si ampliano, modernizzano o delocalizzano.
•Esenzione, in specifici casi, dell` IGIC per l`acquisto di beni d`investimento.
•Riduzione sulla base imponibile dell` Imposta sulle Societa’ fino al 90% degli utili non distribuiti destinati all` acquisto di beni immobili nuovi o usati in Canaria ( riserva per gli investimenti ).
•Sconto del 50% sulla quota dell` Imposta sulle Societa’ e sull` IRPEG derivata dalla vendita di generi prodotti nell` Arcipelago Canario, specifico per le attivita’ agricole, industriali, gli allevamenti e la pesca ( compatibile con la riserva per gli investimenti ).
•Sconti sull` Imposta sulle Societa’ e sull` IRPEG per investimenti effettuati in Canaria.
•L`imposta indiretta IGIC e’ similare all` IVA, ma abitualmente ha un`aliquota del 7% per beni e servizi “ordinari” ed arrivare ad un massimo del 13,5 % per beni e servizi “non primari” (acquisto o noleggio auto, acquisti beni preziosi ecc. ecc.) o di lusso; in alcune particolare applicazioni si riduce a ZERO (acquisto nuove tecnologie, informatica , ecc. ecc.)
•Registro Navale Speciale che include:
•L`esenzione della Tassa sui Trasferimenti Patrimoniali.
•Lo sconto del 90% sull` Imposta sulle Societa’.
•Lo sconto del 90% sui contributi sociali ( INPS locale, etc. ) pertinenti alle Societa’.
•La considerazione di rendita esente del 50% per il personale imbarcato soggetto all` IRPEG per il lavoro effettuato durante la navigazione effettiva su navi regolarmente iscritte nel registro speciale.
•ZEC : Prorogato sino al 2026, introducendo ulteriori agevolazioni, lo Speciale modello d`imposizione fiscale a regime ridotto (4%) di cui beneficiano le Societa’ neo costituite nelle Isole Canarie, Spagna, Unione Europea. Per Imprese, aventi precisi requisiti, che si costituiranno ed attiveranno entro il 31/12/2020.

Non da meno vi e’ stata l`approvazione di due Zone Franche: una a Gran Canaria e una a Tenerife.
Questo comporta la possibilita’ di ottenere interessanti vantaggi economici per lo sviluppo di attivita’ imprenditoriali insediati in queste aree.
La Zona Franca e’ una zona doganale all`interno della quale si possono svolgere una serie di attivita’ come la lavorazione e trasformazione di prodotti, semilavorati e materie prime, all`immagazzinamento, packaging e distribuzione di merci il tutto senza applicazione ne di oneri ne di imposte indirette.

I VANTAGGI DELLE ZONE FRANCHE NELLE ISOLE CANARIE:

Lo scopo della creazione di una Zona Franca e’ quello di potenziare le attivita’ del commercio Internazionale, qualsiasi merce puo’ transitare dalla Zona Franca indipendentemente dalla sua provenienza. Le merci possono essere vendute liberamente sia all`interno del Mercato Comune Europeo che, in tutte le altre destinazioni nel Mondo. Tutte le operazioni realizzate all`interno della Zona Franca risulteranno esenti da qualsiasi tipo d`imposta. Le imprese istallate nella Zona Franca Canaria potranno godere (in applicazione al REF) del vantaggio consistente nel fatto che le operazioni di “perfezionamento attivo” non possono essere limitate da condizioni economiche perche’ non esistono requisiti finalizzati al rispetto della concorrenza di altre imprese della Comunita’ Europea.

Per “Perfezionamento Attivo” si intende la generazione di valore aggiunto mediante attivita’ produttiva o di trasformazione. Questo consente l`esonero del pagamento delle tariffe per materie prime e componenti importati, nelle Zone Franche Canarie queste operazioni non sono soggette al versamento di IVA; questa verra’ versata solo se si esportera’ la merce nell`UE, ma NON dovra’ essere pagata caso di esportazioni verso paesi terzi.


Fonti:
http://viveretenerife.com/condizioni-fiscali-a-tenerife/
www.italpuntotenerife.com
www.trasferirsiallecanarie.info
http://www.ateneoweb.com/aw/articoli/isole-canarie-fisco-normative-curiosita-stile-di-vita,2214-4-1.html

Share Button

Lascia un commento