Situata nel cuore dell’arcipelago delle Canarie, Tenerife è una tappa quasi inevitabile per le crociere che attraversano l’arcipelago spagnolo. L’isola possiede un patrimonio naturale e culturale che la rende unica. Goditi pienamente lo scalo a Tenerife!

 

Visitare Santa Cruz de Tenerife

Santa Cruz de Tenerife è il principale porto di scalo per le navi da crociera che attraversano Tenerife, di cui è la capitale. Occupando la punta nord-orientale dell’isola, la città è famosa in tutto il mondo per il suo carnevale. Durante un mese intero, questo evento anima Santa Cruz de Tenerife con sfilate punteggiate da gruppi di murgas e piccole orchestre di comparse. Ma, oltre al carnevale, Santa Cruz de Tenerife garantisce una sosta ricca di sensazioni. Scopri ad esempio, l’auditorium, simbolo della città. Questo edificio si distingue per le sue particolari linee contemporanee, che sono diventate un punto di riferimento nell’architettura moderna in Spagna. Santa Cruz de Tenerife è sede di altri importanti monumenti da scoprire durante una crociera proposta su Crociere.com per esempio, come il castello di San Juan Bautista che risale al XVII secolo.

 

Scoprire San Cristobal de La Laguna

San Cristobal de La Laguna confina con Santa Cruz de Tenerife, a nord dell’isola di Tenerife. La città seduce con il suo centro storico ben conservato, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Le strade di questa parte di San Cristobal de La Laguna sono fiancheggiate da belle case in stile coloniale con incantevoli balconi in legno e cortili.

Alcune strade del centro storico conducono anche verso piazze pittoresche come Plaza del Adelantado. Questa piazza ombreggiata si estende tra gli edifici emblematici della città, tra cui il Palazzo Nava, il Municipio e il Convento di Santa Catalina de Siena. La piazza è anche adiacente ad un mercato all’aperto. A San Cristobal de La Laguna, da non perdere il Museo de Historia de Tenerife, che ripercorre la storia dell’isola sin dal XV secolo. Il museo occupa l’antica casa di una ricca famiglia genovese tormentata dal fantasma della figlia Catalina.

 

Scoperta del Parco Nazionale del Teide

Il Parco nazionale del Teide si estende per quasi 18.900 ettari nel cuore dell’isola di Tenerife. Prende il nome dal vulcano Teide, il punto più alto del paese con 3715 metri. Ma soprattutto deve la sua popolarità al suo panorama diversificato. Gli escursionisti potranno scoprire paesaggi lunari come Roques de Garciades, passeggiare all’ombra di foreste lussureggianti o esplorare pianure vulcaniche come La Esperanza. Anche i vigneti sono presenti in alcune parti del parco, classificato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il Parco Nazionale del Teide è, senza sorpresa, il più visitato della Spagna. Lungo tutto il percorso che conduce all’ingresso del parco, si può già ammirare la vista sul Teide e sulle nuvole portate dagli alisei che circondano la base del vulcano.

 

Escursione nel massiccio dell’Anaga

La catena montuosa dell’Anaga è una delle parti più antiche dell’isola di Tenerife. Si è formata 8 milioni di anni fa a seguito di un’eruzione vulcanica. Questo massiccio, che ospita il maggior numero di specie endemiche dell’Europa, dal 2015 è giustamente classificato dall’UNESCO come riserva della biosfera. Il massiccio dell’Anaga cela numerose leggende e offre un ambiente lussureggiante, ideale per le escursioni a piedi. Secondo certi racconti, la zona di El Bailadero era il luogo di incontro delle streghe. Ma ci sono altri villaggi pittoreschi nella zona, come il villaggio di pescatori nei pressi di Roque de Bermejo.

Share Button
Le attività da non perdere durante una sosta a Tenerife
Tag: