Il nuovo segnale che la DGT sta installando


Le  nuove Zone a Bassa Emissione (ZBE) della DGT sono in teoria obbligatorie a partire da gennaio 2023 . 
Colpiscono tutte le città con più di 50.000 abitanti in Spagna, così come i territori insulari e le popolazioni con più di 20.000 abitanti con violazioni in termini di qualità dell’aria. 

Sebbene provenga da un’istruzione DGT, sono gli stessi consigli comunali che devono implementare queste LEZ , delimitare le loro aree esatte e avvisare quali auto potranno accedere e quali saranno penalizzate se non rispettano il normativo. 

La DGT ha già avvertito che , sebbene nel 2023 sia attualmente consentita una certa moratoria nell’attivazione di queste zone a basse emissioni obbligatorie, nel 2024 ci saranno già sanzioni significative per tutte quelle città che continuano a non applicare loro . Pertanto, le ZLE si moltiplicheranno nei prossimi mesi e, con esse, le restrizioni alla circolazione di milioni di auto in Spagna.

Per regolamentare queste aree e avvertire i conducenti, la DGT ha già creato un nuovo segnale, chiamato R120 , per vietare o limitare il passaggio o l’accesso ai veicoli a causa di criteri ambientali, e che sarà quello che verrà utilizzato in Spagna per delimitare queste aree .nuove zone a traffico limitato

LE MULTE SARANNO DI 200 EURO

La DGT, quindi, ha già comunicato che questo nuovo segnale di delimitazione degli accessi R120 deve essere accompagnato anche da un pannello complementare in tutte queste LEZ , denominato S-860, dove i conducenti sanno quali veicoli ea quali condizioni possono accedere alle aree riservate.

Naturalmente, dobbiamo anche conoscere le conseguenze per coloro che non rispettano le norme. Ed è che la DGT, contestualmente, ha approvato un nuovo regolamento nell’ultimo Codice della Strada per sanzionare, con 200 euro , chiunque violi qualsiasi norma di divieto ambientale.


Lingua/ Idioma/ Language»