Il suo specchio parabolico da 23 metri di diametro è pronto per essere puntato al cielo, alla ricerca delle sorgenti cosmiche più energetiche che si conoscano, dagli oltre duemila metri di quota dell’Osservatorio del Roque de los Muchachos, sull’isola di La Palma, nell’arcipelago delle Canarie. Il suo nome è Lst-1 ed è il prototipo dei Large-Sized Telescope, ovvero i telescopi di “taglia grande” che costituiranno parte del futuro osservatorio Cta, il Cherenkov Telescope Array, l’ambiziosa infrastruttura di oltre cento telescopi da installare in Cile e alle Canarie che, una volta realizzata, sarà il più potente e sensibile osservatorio per i raggi gamma di origine cosmica mai costruito. Lst-1 è il primo dei quattro telescopi di queste dimensioni che saranno installati nel sito nord di Cta, ai quali si affiancheranno 15 telescopi Mst, ovvero quelli di medie dimensioni. Un altro gruppo di telescopi verrà installato nel sito sud di Cta, che sorgerà sulle Ande Cilene. Tra essi, ci saranno quelli di piccola taglia, gli Sst, il cui prototipo è stato inaugurato quattro anni fa sulla stazione osservativa di Serra La Nave sull’Etna, gestita dall’Osservatorio Astrofisico di Catania dell’Inaf.

 

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2018/10/astronomia-telescopio-lst/1162879/#Gj6Q0hb8K3eojyXq.99

Share Button
Inaugurato telescopio Lst-1
Tag: