Lzeco scorso 25/11/2013 l’Unione Europea ha siglato una proroga fino al 31/12/2014 del REF, il particolare Regime Economico e Fiscale delle Isole Canarie, Spagna.

L’UE doveva infatti esprimersi in merito entro la fine del 2013 ma vari ritardi hanno impedito che ciò potesse realizzarsi; da questo la proroga.

Questa nuova circostanza ha delle dirette conseguenza anche (ma non solo) sulla ZEC (Zona Especial Canaria) che offre un regime ridotto (4%) sull’aliquota d’imposta sulle società’ e sposta quindi, per il momento, il termine ultimo per presentare domanda di adesione con le modalità attualmente in vigore alla fine del 2014; poi saranno notificate le novità che determineranno la nuova veste della ZEC.

Per fare una disamina e formulare nostre previsioni il più possibile attendibili dobbiamo in primo luogo da una parte vedere cosa prevedono gli atti formali (anche a livello Europeo), il Decreto Regio che disciplina la materia e tenere poi in considerazione le prime modifiche al REF delle Canarie (Sistema Economico e Fiscale Canario) e le anticipazioni pubbliche fornite dalla ZEC stessa.

Il primo dato che possiamo valutare è, riteniamo molto importante in quanto fa riferimento all’Unione Europea, che in passato l’UE ha accettato e autorizzato la ZEC in virtù di un concetto geopolitico importantissimo: ha dichiarato/riconosciuto la particolarità delle Canarie dichiarandola Zona Ultra periferica Europea. Questo ci lascia pensare con ottimismo che la ZEC sarà nel tempo periodicamente oggetto di riforma (conseguenza della riforma del REF Canario) ma in ogni caso essere sempre e comunque uno strumento riconosciuto ed autorizzato dall’Unione Europea.

Come si comunicava il 2014 sarà, per il momento, l’ultimo anno in cui gli imprenditori potranno presentare i proprio Progetti Imprenditoriali alla ZEC per conseguire apposita Autorizzazione e beneficiare delle varie agevolazioni sino a tutto il 2019. In questo contesto si inseriscono alcuni comunicati stampa della Presidente della ZEC la quale ipotizza una probabile nuova vigenza della ZEC sino al 2026.

IMPORTANTE : Rimane solo da verificare con quali criteri e modalità la riforma determinera’ la nuova veste del REF e della ZEC; quindi le modalita’ con cui si operera’ dal 1/1/2015.

Le indiscrezioni istituzionali parlano di una “nuova” ZEC che sarà ancora più semplice, flessibile, versatile ed appetibile di quanto sin qui conosciuta; questo (tutti noi lo speriamo) tenendo in considerazione alcuni “rumors” di corridoio e gli ottimi risultati già ottenuti dalle Autorita’ Spagnole e da quelle del Governo delle Canarie con la riforma del REF negoziata con l’EU nel 2006.

 

Staff de InfoCanarie

Share Button
il REF canario e la ZEC decadono a fine anno ?