Nuova normativa sugli ascensori


Nuova normativa sugli ascensori

Lunedì prossimo, 1° luglio, entrerà in vigore la ‘Istruzione Tecnica Complementare ITC AEM 1 per Ascensori‘, volta a migliorare la sicurezza degli ascensori più vecchi. Questa normativa disciplina la messa in servizio, la modifica, la manutenzione e l’ispezione degli ascensori, incrementando la sicurezza del parco ascensori esistente. Tuttavia, molte comunidad saranno costrette a introdurre cambiamenti significativi e a sostenere perdite economiche.

Secondo i dati presentati dal Governo durante l’approvazione della normativa nel Consiglio dei Ministri del 2 aprile, alla fine del 2019 sono ancora tanti in servizio da più di 30 anni, evidenziando la necessità di un rinnovamento.

La nuova norma prevede una serie di miglioramenti da implementare in tutti gli ascensori: un miglior livellamento, un rilevamento sulle porte per evitare l’intrappolamento nelle porte della cabina, e protezione dell’utente contro movimenti incontrollati della cabina a riposo e porte aperte.

Inoltre, altre misure incluse nella normativa comprendono la comunicazione bidirezionale in cabina, la sostituzione delle guide in legno o cilindriche, l’implementazione di dispositivi di controllo del carico e l’ammodernamento del contrappeso.

Costi Previsti

Le comunità dovranno affrontare costi significativi per conformarsi a queste nuove regolamentazioni.

La scadenza per l’adeguamento dipenderà dalla data dell’ultima ispezione. Ad esempio, se l’ispezione è avvenuta a maggio di quest’anno, ci sarà tempo fino a maggio 2028 per completare gli adeguamenti necessari.

Se durante un’ispezione vengono rilevati difetti gravi, l’ascensore dovrà essere corretto entro sei mesi. Se non viene corretto, l’ascensore verrà bloccato.


Lingua/ Idioma/ Language»