Discord, il social che piace ai giovanissimi, scopriamo di più


Discord il social network che non lascia traccia

L’uso di Discord da parte dei minori ha sollevato preoccupazioni tra alcuni genitori riguardo alla possibilità che i loro figli possano comunicare con estranei o avere conversazioni inappropriate. Come in ogni social network, ci sono dei rischi da considerare. I minori e gli adolescenti potrebbero essere esposti a molestie, cyberbullismo e contenuti inappropriati.

Tuttavia, Discord presenta anche dei vantaggi. È una piattaforma estremamente utile per le videochiamate e il lavoro di squadra, e molte comunità lo utilizzano per organizzare eventi e condividere informazioni. Inoltre, i server privati consentono di avere conversazioni in un ambiente più controllato.

Rispetto a WhatsApp e Telegram, Discord si concentra maggiormente sulla comunicazione di gruppo e sull’organizzazione di comunità. WhatsApp e Telegram sono più comunemente utilizzati per le conversazioni individuali e per la condivisione di contenuti multimediali. È importante che i genitori siano consapevoli dell’uso che i loro figli fanno di Discord e che incoraggino un dialogo aperto sulla sicurezza online.

La sicurezza su Discord dipende da una combinazione di misure di sicurezza implementate dalla piattaforma stessa e dall’educazione e sorveglianza dei genitori. È consigliabile stabilire limiti e regole chiare per l’uso di Discord, monitorare le attività dei minori e incoraggiare la comunicazione aperta per affrontare eventuali problemi o preoccupazioni.

Discord è stato lanciato nel 2015 come un social network che permette la comunicazione tramite chat room vocali e testuali. È particolarmente popolare tra i giocatori, ma viene utilizzato anche per discutere di musica, sport, tecnologia e molti altri argomenti. L’applicazione è gratuita e accessibile da dispositivi mobili come cellulari e tablet, oltre che da computer.

Negli ultimi anni, Discord ha registrato una crescita esponenziale diventando un’alternativa popolare ad altri social network come WhatsApp o Telegram. Grazie alla sua posizione privilegiata come rete preferita dai giocatori online, ha raggiunto numeri da record. Nel 2022, Discord vantava 250 milioni di utenti registrati, di cui 150 milioni erano utenti attivi mensili.

Negli Stati Uniti, Discord gode di una grande popolarità rappresentando quasi il 22% del traffico delle reti. Altri paesi importanti per la sua presenza includono le Filippine, l’India e il Brasile. In Europa, la sua presenza è notevole in Francia, anche se il traffico generato è limitato a circa il 4%.

Per quanto riguarda la demografia degli utenti, Discord è principalmente frequentato da uomini, rappresentando quasi il 76% del totale degli utenti. La sua stretta connessione con il mondo dei videogiochi fa sì che la maggioranza degli utenti sia compresa nella fascia d’età tra i 18 e i 23 anni, che rappresenta il 35% degli utenti. Seguono da vicino coloro che hanno tra i 25 e i 34 anni, mentre il numero di utenti diminuisce significativamente dopo i 35 anni, diventando pressoché trascurabile per le persone di 55 anni o più.

Sul proprio sito web, Discord afferma di impegnarsi a evitare che i minori vengano esposti a contenuti inappropriati per la loro età, motivo per cui ha modificato la politica di accesso al servizio portando l’età minima richiesta da 13 a 7 anni. Tuttavia, secondo un rapporto di Internatmatters, nell’ultimo rapporto sulla trasparenza, Discord ha rivelato che il 32,8% degli utenti ha subito molestie sulla piattaforma, l’11% è stato vittima di crimini informatici e l’8,1% ha incontrato contenuti grafici, incluso il materiale precedentemente contrassegnato come “Non sicuro per il lavoro”.

I messaggi condivisi su Discord sono davvero sicuri e privati?

La questione della sicurezza nell’uso di Discord è oggetto di discussione. Teoricamente, i messaggi su Discord sono crittografati e non dovrebbero essere intercettabili. Tuttavia, la società ha ammesso di aver fornito informazioni alle autorità in determinate circostanze. È importante notare che i messaggi su Discord non vengono eliminati automaticamente e possono essere recuperati se qualcuno ha accesso all’account.

La sicurezza su Discord dipende anche dalle misure di protezione adottate dagli utenti stessi. È consigliabile utilizzare password robuste e un’autenticazione a due fattori per proteggere l’account. Inoltre, è importante prestare attenzione ai link e ai file condivisi sulla piattaforma, evitando di aprire contenuti sospetti o provenienti da fonti non attendibili.

Come per qualsiasi piattaforma online, è sempre consigliabile adottare le dovute precauzioni per proteggere la propria privacy e la sicurezza dei propri dati personali.


Lingua/ Idioma/ Language»